Michael Guttman

VIOLINO, DIREZIONE

Michael Guttman è un violinista, direttore d’orchestra e direttore artistico di festival di musica attraverso il mondo, inclusi Pietrasanta in Concerto, Crans Montana Classics, Le Printemps du Violon a Parigi, e Made in Polin a Varsavia. È anche direttore musicale della Napa Valley Symphony e del Belgian Chamber Orchestra. Ha vinto, nel 2014, il prestigioso Premio «Scopus» dell'Università Ebraica di Gerusalemme per la sua carriera musicale, ed à stato nominato per un Grammy Award per il suo album dedicato a Hindemith, inciso con la Philharmonia Orchestra.
Guttman è il violinista più giovane mai ammesso al Conservatoire Royal di Bruxelles, cosa che avvenne quando aveva solo 10 anni. Il suo debutto a 14 anni, con Jean Pierre Rampal, gli consente di incontrare il suo futuro mentore, Isaac Stern, che gli suggerisce di proseguire gli studi alla Juilliard School di New York, dove si perfeziona con Dorothy Delay e il Quartetto Juilliard. Ha studiato con il leggendario violinista russo Boris Goldstein, in omaggio al quale ha organizzato, insieme al Maestro stesso e a Zakhar Bron, un concorso di violino a Berna, in Svizzera nel 2014.
In qualità di principale violinista belga, è stato scelto per rappresentare il suo paese all’Esposizione Universale di Siviglia, nel 1992. Concerti al Lincoln Center, alla Barbican Hall, al Palais des Beaux Arts di Bruxelles, alla Salle Pleyel a Parigi e in Asia sono stati seguiti da inviti a festival prestigiosi, quali il Progetto Martha Argerich, il Festival delle Fiandre, il festival di Jurij Bashmet a Elba, le Folles Journées di Nantes e di Tokyo, e il Festival Menuhin di Gstaad. Ha partecipato alla prima esecuzione assoluta del doppio concerto per violino e violoncello di Philip Glass con la Dallas Symphony Orchestra negli Stati Uniti e in Asia, con la Filarmonica di Hong Kong, diretto in entrambe le circostanze dal grande maestro olandese Jaap Van Zweden. Ha partecipato a tournée con, tra gli altri, Martha Argerich, Nestor Marconi, Nigel Kennedy, Boris Berezovskij e Vadim Repin.
Dopo aver collaborato con compositori e direttori come Lukas Foss e Noam Sheriff, ha sviluppato una carriera di direttore d’orchestra, che lo ha portato, nel 2017, a esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto della Spagna con il leggendario pianista Ivo Pogorelich. Il suo incontro con Astor Piazzolla lo spinge a esplorare i diversi stili di tango, e nel 2017 compone il primo concerto doppio per violino e bandoneon con l'Orchestra da Camera Orpheus e Juan Pablo Jofre, famoso suonatore argentino di bandoneon.
Michael Guttman suona un violino Guarneri del Gesù del 1735, un tempo di proprietà del grande violinista e compositore italiano Giovanni Battista Viotti.

Foto © Opus 110 -