Jonian Ilias Kadesha

VIOLINO

Jonian Ilias Kadesha ha radici greco-albanesi e vive a Berlino. Il giovane musicista parla greco, albanese, tedesco e inglese, ed ha anche un vivo interesse per la filosofia e la retorica. Il suo modo di suonare è caratterizzato dall'accuratezza stilistica nell'interpretazione delle opere dalla prima all'epoca contemporanea e nell'esattezza della sua articolazione. Con un'immaginazione sconfinata del suono, Kadesha è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo.
È vincitore del Deutscher Musikwettbewerb, del Windsor International e del Leopold Mozart Violin Competitions. Il giovane violinista ha recentemente debuttato con la Scottish Chamber Orchestra al Tivoli Copenhagen, con la RTE Orchestra alla National Concert Hall di Dublino, la Royal Philharmonic Orchestra, la New Russian State Orchestra diretta da Yuri Bashmet e la Chamber Orchestra of Europe al Kronberg Festival. Ha debuttato con l'Athens State Orchestra nell'autunno 2019 eseguendo il Concerto per violino Skalkottas, le cui Piccole Suites ha registrato per Cavi-music, insieme a opere di Enescu e Ravel nel 2017. Insieme al violoncellista Vashti Hunter e in collaborazione con Deutschlandfunk Kultur , ha registrato il CD A Journey for Two con opere di Honegger, Skalkottas, Xenakis e Kodály, anch'esso pubblicato da Cavi-music in estate.
Jonian Ilias Kadesha appare già nelle più importanti sale da concerto e nei festival più famosi di tutta Europa. All'inizio di agosto, ha aperto lo Young Euro Classic Festival a Berlino dopo mesi di silenzio dei concerti legati al Covid-19 nella capitale tedesca. Altre apparizioni significative lo hanno portato alla Wigmore Hall London, Handelsbeurs Concertzaal Gent, Louvre Paris, Philharmonie Berlin, Salle Molière Lyon, Salle Garnier Montecarlo e Golden Hall Augsburg così come alla Schubertiade, all'Heidelberger Frühling, al Festspiele Mecklenburg-Vorpommern , il Boswiler Sommer, il Mantova Chamber Music Festival o il Resonances Festival in Belgio, tra gli altri.
Kadesha ha suonato con orchestre come la Münchner Rundfunkorchester, la Thessaloniki State Symphony Orchestra e le orchestre radiofoniche albanesi e greche. Nella stagione 2020/21 eseguirà il Concerto per violino n. 2 con l'Athens State Symphony Orchestra, apparirà con i London Mozart Players e potrà essere ascoltato con la Macedonian Philharmonic Orchestra, l'Erfurt Philharmonic Orchestra e la Meiningen Staatskapelle.
La musica da camera lo collega a musicisti famosi come Martha Argerich, Steven Isserlis, Nicolas Altstaedt, Thomas Demenga, Gábor Takács-Nagy, Ilya Gringolts e Pekka Kuusisto. È stato anche ascoltato al Kronberg Chamber Music Connects the World e al Verbier Academy Festival. È co-fondatore del pluripremiato Trio Gaspard, che appare regolarmente nei festival e nei centri musicali d'Europa e degli Stati Uniti. La registrazione congiunta Trio Gaspard – Live in Berlin, con opere di Haydn, Zimmermann e Schubert, è stata recentemente pubblicata su CAvi-music. Insieme al violoncellista Florian Schmidt-Bartha, Kadesha ha fondato nel 2017 il Caerus Chamber Ensemble, un ensemble da camera flessibile composto da eccezionali strumentisti della giovane generazione di musicisti europei.
Kadesha studia con Antje Weithaas all'Accademia Kronberg. I suoi precedenti insegnanti includevano Salvatore Accardo, Grigori Zhislin e Ulf Wallin. Ha studiato musica da camera con Hatto Beyerle ad Hannover e alla European Chamber Music Academy. Masterclass con Ferenc Rados, Steven Isserlis, Ivry Gitlis, Leonidas Kavakos e Eberhard Feltz completano i suoi studi. Dal 2018, Kadesha è supportato dallo Young Classical Artists Trust nel Regno Unito.
Jonian Ilias Kadesha suona un violino di Giovanni Battista Guadagnini (1749).

Foto © Opus 110 -Kaupo Kikkas