Un evento speciale per i 100 anni di Pier Paolo Pasolini

Protagonista il Coro del Friuli Venezia Giulia, in programma una rarità di Luigi Nono su testo di Pasolini, una prima esecuzione di V. Guastella, e musiche di Bach.
Cento anni fa fa nasceva Pier Paolo Pasolini, scrittore, poeta, sceneggiatore e regista, intellettuale complesso che contribuì ad arricchire la cultura italiana del Novecento.
Pasolini trascorse buona parte dell’infanzia e della giovinezza a Casarsa della Delizia, in Friuli, paese di origine della madre (dove oggi è sepolto nel locale cimitero) che rimase sempre presente nei suoi ricordi, nel legame con la madre, nelle sue opere.
Non a caso l’evento pasoliniano del Festival, che si terrà martedì 6 settembre alla Villa Romana della Linguella, avrà come protagonista il Coro del Friuli Venezia Giulia, già ospite della passata edizione.
Tra le composizioni in programma, oltre a musiche di Bach, una prima esecuzione commissionata espressamente per l’occasione alla compositrice Virginia Guastella, e un inedito di Luigi Nono: le musiche di scena per I Turcs tal Friul, dramma in friulano di Pasolini del 1944 (ricostruzione e adattamento della partitura, distrutta nel rogo del Teatro La Fenice, di Daniele Zanettovich).