Shira Majoni

VIOLA

majoni-2019

Violista di origine italiana, è cresciuta in una famiglia di musicisti e fin dalla più tenera età ha espresso la sua passione e il suo interesse per le lingue, essendo la musica una di queste. Nel 2013 è stata insignita del Top Prize per viola e del Premio speciale per la migliore interpretazione di una composizione israeliana al Concorso di Aviv in Israele. Le sue più recenti esibizioni comprendono recital, concerti di musica da solista e da camera al Kaisersaal di Friburgo, al Museo di Tel Aviv, alla Pierre Boulez Saal di Berlino e alla Philharmonie di Leopoli.
Ha suonato al Jerusalem International Chamber Music Festival, al Ravinia Festival, al Caramoor Rising Stars e all’Open Chamber Music a Prussia Cove, occasioni in cui ha collaborato con artisti come Miriam Fried, Ralph Kirshbaum, Daishin Kashimoto, Wolfram Christ e Rainer Honeck.
Nella scorsa stagione, è stata violoncellista ospite della Swedish Radio Symphony Orchestra e da maggio 2019 si è unita alla sezione della Filarmonica di Monaco per la stagione 2019/2020.
L’amore per la musica orchestrale l’ha portata ad esibirsi alla Carnegie Hall di New York, al Teatro Colon di Buenos Aires, alla Philharmonie di Berlino, alla Conservatory Hall di Mosca e al Seoul Arts Center. Nel 2008 è entrata a far parte della West Eastern Divan Orchestra, con cui è stata in tournée in Europa, Nord e Sud America, Asia e Medio Oriente. Sotto la guida di Daniel Barenboim, che ha fondato l’orchestra con Edward Said, si è esibita ai Proms di Londra, ai Festival di Salisburgo e di Lucerna e ha registrato il ciclo sinfonico di Beethoven per l’etichetta Decca.
Avendo vissuto in Israele per 12 anni, ha prestato servizio nelle Forze di Difesa Israeliane come membro di un quartetto d’archi, suonando per i soldati nelle basi dell’esercito e per i civili nelle scuole e nei rifugi di tutto il paese. Come parte del progetto “Musicians Without Borders” è stata in tournée con i Winds of Change in Bosnia-Erzegovina, Serbia e Montenegro, presentando in anteprima un’opera a lei dedicata da Guillermo Lago, El Mar y El Amor, per viola, trombone ed ensemble di fiati.
Si è diplomata al Jerusalem Music Center e ha conseguito un dottorato in Musica alla Buchman-Mehta School of Music di Tel Aviv, dove ha studiato con Chaim Taub. Ha ricevuto borse di studio dalla Fondazione culturale America-Israele, dalla Barenboim Said Foundation e dal New England Conservatory, dove ha ottenuto un master come studente di Kim Kashkashian.
Si è da poco diplomata all’Accademia Barenboim-Said di Berlino, sotto la guida di Yulia Deyneka, prima viola dell’Orchestra dell’Opera di Stato di Berlino.