Priya Mitchell

pryia

Priya Mitchell è cresciuta a Oxford e ha studiato con David Takeno alla Yehudi Menuhin School e con Zachar Bron in Germania. È poi stata scelta come rappresentante britannica dell’Organizzazione Europea delle Sale da Concerto nella categoria “Stella nascente”. Questo successo l’ha portata in tournées di altissimo livello con, tra gli altri, la Royal Philharmonic Orchestra, la BBC Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic Orchestra, la Bournemouth Symphony Orchestra, l’English Chamber Orchestra, i London Mozart Players, la Scottish Chamber Orchestra, la Royal Liverpool Philharmonic e la Philharmonia.

Ha lavorato con importanti direttori tra cui Sir Andrew Davis, Yuri Temirkanov, Richard Hickcox, Emmanuel Krivine, Heinrich Schiff e Yan Pascal Tortelier. Oltre alla Gran Bretagna, Mitchell ha lavorato con molte orchestre tra cui la Filarmonica della Radio e Televisione Belga, la Sinfonia Varsovia, la Polish Chamber Orchestra, la Polish Radio Symphony Orchestra, l’Australian Chamber Orchestra, la Moscow Philharmonic Orchestra, e la Deutsche Sinfonie-Orchester. Come musicista da camera e solista si è esibita diffusamente in festival internazionali compresi quelli di Schleswig-Holstein, Schubertiade Schwarzenberg, Kuhmo, Lockenhaus, Risør, Heimbach, Ravinia, Lugano, Cheltenham, Bath, Stavanger e Trondheim.

Quest’anno ricorre il diciassettesimo anniversario dell’acclamato Festival di Musica da Camera di Oxford fondato dalla Mitchell e dove il lettone Peteris Vasks sarà quest’anno il compositore in residenza. La sua direzione artistica di questo insolito e universalmente apprezzato Festival ha ispirato il Daily Telegraph, che lo ha definito “un miracolo musicale”.