Gabriele Geminiani

geminiani

Nato a Pesaro, ha studiato con W. Di Stefano, M. Cazacu, W. Grimmer, M. Scano ed ha seguito corsi di perfezionamento con M. Maisky e A. Meneses. Ha poi studiato musica da camera e suonato, in veste di solista, con orchestre quali Regionale Toscana, Nazionale di Santa Cecilia, I Pomeriggi Musicali, eseguendo gran parte del repertorio solistico con direttori quali G. Ferro, F. Petracchi, W. Nelsson, Myung Whun-Chung, K. Nagano e con Sir A. Pappano, R. Muti, M. Rostropovich, D. Gatti, e in performance cameristiche con A. Lonquich, M. Campanella, M. Brunello, M. Argerich, G. Braunstein e D. Wasckiewicz.

Ha vinto numerosi premi e collaborato come 1° violoncello con l’Orchestra Filarmonica della Scala, Mahler Chamber Orchestra, Orchestra Mozart e Lucerne Festival Orchestra su invito di Claudio Abbado e con la Human Rights Orchestra, creata in difesa dei diritti umani.

Ha suonato nelle sale da concerto più prestigiose del mondo come la Philarmonica di Berlino, Suntory Hall a Tokyo, Salle Pleyel a Parigi, Royal Albert Hall a Londra; Musikverein di Vienna; KKL di Lucerna e nei più prestigiosi teatri italiani.

Ha inciso per La Bottega Discantica e per Decca.

Suona un violoncello Carlo Giuseppe Oddone del 1903.