Ensemble La Pifarescha

La-Pifarescha-sito

La Pifarescha nasce come formazione di alta cappella, organico strumentale di fiati e percussioni diffuso con il nome di Piffari e ampiamente celebrato in tutta l’Europa del Medioevo e Rinascimento. I Piffari erano attivi sia autonomamente che in appoggio ad altri organici strumentali, vocali, o gruppi di danza.

La Pifarescha unisce ed alterna le ricche ed incisive sonorità dell’ alta cappella con quelle più morbide della bassa cappella, attraverso l’utilizzo di un ampio strumentario: bombarde, tromboni, trombe, cornetti, cornamuse, ghironda, dulciana, flauti, viella, viola da gamba, percussioni, salterio e molti altri. Inoltre, segue la progressiva evoluzione che porterà il gruppo di alta cappella a trasformarsi nel consort nobile per eccellenza tra Rinascimento e Barocco: i cornetti e tromboni. Questa formazione, ormai profondamente mutata pur mantenendo spesso il vecchio nome di piffari, diventa un’altra caratteristica distintiva delle molteplici possibilità di organico de La Pifarescha, e viene ulteriormente ampliata con l’integrazione di strumenti a tastiera, archi e voci, in piena aderenza con i canoni estetico-stilistici del repertorio del XVI e XVII secolo.

Attiva in vari settori dello spettacolo e presente in importanti Festival Internazionali, La Pifarescha ha inciso per CPO, Classic Voice, Dynamic, Arts, Outhere, Pan Classic, Glossa.