Elba Festival Prize 2019

banner-2019-versione02-small

Il Festival Elba, Isola Musicale d’Europa è da sempre molto attento alla promozione dei giovani talenti. Per questo motivo e in omaggio al celebre compositore elbano Giuseppe Pietri, nel 2003, nasce Elba Festival Prize, un riconoscimento che viene assegnato ogni anno a un giovane musicista di sicuro talento. La prima nomina del Premio è stata data al diciottenne (all’epoca) pianista russo Miroslav Kultyshev. Quattro anni dopo il giovane pianista ha vinto il prestigioso Concorso Čaikovskij a Mosca e nel 2012, quello di Monte Carlo Piano Masters.

Il Premio, assegnato su indicazione della direzione artistica del Festival e si lega all’Associazione Amici del Festival.

Jonian Ilias KADESHA, violino — Elba Festival Prize 2019

kadesha-2019

Nato ad Atene, di origini albanesi e greche, attualmente sta completando i suoi Master all’Accademia di Kronberg con Antje Weithaas. Nel 2018 è stato selezionato dallo Young Classical Artists Trust.
Recentemente ha collaborato come solista con l’Orchestra della Radio di Monaco, la Lübeck Philharmonic, la Neue Philharmonie Frankfurt, la Bad Reichenhall Philharmonic, la Greek Radio Orchestra, la Thessaloniki State Orchestra e l’Orchestra Regionale della Toscana, in un repertorio che va da Bach a Stravinsky.
Ha suonato molto in Europa, esibendosi alla Wigmore Hall di Londra, alla Berlin Philharmonie, alla Salle Molière di Lione, alla Salle Garnier di Montecarlo, alla Megaron Hall di Atene, alla Goldener Saal di Augusta e al Teatro Verdi di Firenze. Nel 2018 è tornato come artista in residenza al Boswiler Sommer Festival eseguendo concerti di Bach, Mozart e Beethoven diretti da Gábor Takács-Nagy, ed è stato al Festival di Musica da Camera di Mantova in Italia con le Quattro Stagioni di Vivaldi insieme alla Mantova Chamber Orchestra.
Nella stagione 2018/2019 è stato impegnato in concerti con la Royal Philharmonic, la RTE Symphony, la New Russian State Orchestra, il Nidum Ensemble, l’Albanian Radio, l’Orchestra Milano Classica e le Coburg Philharmonic Orchestra. Ha registrato il suo secondo CD per CAvi Music con opere di Honegger, Kodaly e Skalkottas, è tornato all’Open Chamber Music di IMS Prussia Cove suonando con Steven Isserlis e Ferenc Rados e ha tenuto recital all’Handelsbeurs Concertzaal di Gent, al Barber Institute di Birmingham, alla Sala Elgar della Royal Albert Hall, a Londra, e per SWR2 a Villa Ludwigshöhe di Edenkoben. Il suo primo CD con il pianista Nicholas Rimmer è stato pubblicato nel 2017 con grande successo di critica.
Molto richiesto come musicista da camera, ha partecipato ai festival Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, Progetto Martha Argerich, Heidelberger-Frühling, Lockenhaus, Musikdorf-Ernen e Hitzacker. Ha collaborato con Steven Isserlis, Ivry Gitlis, Nicolas Altstaedt, Thomas Demenga, Ilya Gringolts e Pekka Kuusisto, e ha preso parte al Kronberg’s Chamber Music Connects the World Festival e al Verbier Academy Festival. Nel 2010 ha co-fondato il Trio Gaspard che ha vinto il Primo Premio al Concorso Haydn di Vienna e che è attualmente insegna musica da camera al Royal Northern College of Music.
Jonian si è formato con Salvatore Accardo, Grigori Zhislin e Ulf Wallin e ha studiato musica da camera con Hatto Beyerle ad Hannover e alla European Chamber Music Academy. Ha vinto premi importanti al Deutscher Musikwettbewerb (2015), al Windsor International (2017) e alla Leopold Mozart Violin Competition (2013), e ha partecipato a masterclass con Ferenc Rados, Steven Isserlis, Ivry Gitlis, Leonidas Kavakos ed Eberhard Feltz.
Suona un violino di Nicola Gagliano (Diciottesimo secolo), gentilmente prestato dalla Deutsche Stiftung Musikleben di Amburgo.