David Grimal

VIOLINO

grimal-2019

Suona nelle migliori sale da concerto del mondo, tra cui Suntory Hall a Tokyo, Philharmonie de Paris, Vienna Musikverein, Amsterdam Concertgebouw, Berlin Konzerthaus, Wigmore Hall a Londra, Zurich Tonhalle, Lincoln Center a New York, Conservatorio Čajkovskij a Mosca, la Ferenc Liszt Academy di Budapest, la Victoria Hall a Ginevra, l’Auditorio Nacional di Madrid, il Théâtre des Champs-Élysées a Parigi, la National Concert Hall di Taiwan e Bozar a Bruxelles. Si esibisce regolarmente come solista con orchestre quali l’Orchestre de Paris, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la Chamber Orchestra of Europe, la Berliner Symphoniker, l’Orchestra Nazionale Russa, la New Japan Philharmonic, l’English Chamber Orchestra, l’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo, la Jerusalem Symphony Orchestra, la Prague Philharmonia, l’Orchestra della Fondazione Gulbenkian di Lisbona e la Sinfonia Varsovia. Si è esibito sotto la guida di direttori quali Christoph Eschenbach, Heinrich Schiff, Lawrence Foster, Emmanuel Krivine, Mikhail Pletnev, Rafael Frühbeck de Burgos, Peter Eötvös, Andris Nelsons e Jukka Pekka Saraste. Molti compositori hanno scritto opere dedicate a lui, tra cui Marc-André Dalbavie, Brice Pauset, Thierry Escaich, Lisa Lim, Jean-François Zygel, Alexandre Gasparov, Victor Kissine, Fuminori Tanada, Ivan Fedele, Philippe Hersant, Anders Hillborg, Oscar Bianchi, Guillaume Connesson, Frédéric Verrières e Richard Dubugnon.   Apprezzato musicista da camera, è ospite nei maggiori festival internazionali e suona regolarmente in formazione di trio con pianoforte con Philippe Cassard e Anne Gastinel e nel repertorio di quartetto d’archi con i suoi amici del Quatuor les Dissonances: Hans-Peter Hofmann, David Gaillard e Xavier Phillips. Come naturale prolungamento di questo desiderio di condivisione con gli altri, ha creato “L’Autre Saison”, una stagione di concerti per i senzatetto a Parigi. È stato nominato Chevalier dans l’Ordre des Arts et Lettres dal Ministero della Cultura francese nel 2008. Insegna violino alla Musikhochschule di Saarbrücken e suona l”Ex-Roederer’ Stradivari del 1710 con un arco di François-Xavier Tourte. Ha registrato per le etichette EMI, Harmonia Mundi, Aeon, Naïve, Transart e Dissonances Records. Le sue registrazioni sono state acclamate dalla stampa, con premi come BBC Music Magazine Choice, Choc de l’Année di Classica, Arte Sélection e ffff di Télérama.